Ho pensato a lungo se scrivere o non un articolo su questo soggetto, perché non mi andava di “spaventare” nessuno, ma alla fine mi sono decisa: essere informati e al corrente di tutto è sempre la soluzione migliore per poter agire.

I telegiornali qui non fanno altro che bombarare di notizie relative all’invasione di Manhattan da parte delle bed bugs e dei rimedi che la città sta prendendo per affrontare di petto il problema.

Sono cimici che colpiscono soprattutto di notte, e solitamente si rifugiano nel cuore del materasso (per questo motivo il nome, dal latino, è cimex lectularius, cimice del letto). Si cibano solo sangue e non sono veicoli di alcuna malattia, ma rilasciano un anestetico sotto pelle che provoca un fastidiosissimo prurito (molto più intenso e fastidioso di quello di una comunissima zanzara).

Come riconoscere una puntura di bed bugs da una di qualche altro insetto?
La prima risposta è: queste cimici non pungono mai una sola volta, ma se vi ritrovate al mattino con 2 o 3 punturine in fila… purtroppo è molto probabile che siano loro!

NON ANDATE IN PANICO!!!

È assolutamente normale farlo purtroppo, e ve lo dico perché anch’io ho avuto questa bruttissima esperienza ravvicinata 😉

Se siete in albergo o in una stanza in vacanza, la prima cosa da fare è denunciare la presenza di questi insettini, poi fare la valigia e cercare un’altra sistemazione. Attenzione però: siccome è facile che si nascondano in mezzo ai vestiti, vi suggerisco altamente di portare la valigia così com’è in una delle lavanderie a gettoni presenti in città (oppure approfittate di quella presente nell’edificio in cui eravate sistemati prima di andarvene), e lavate tutti i vestiti che avevate con voi.

L’acqua e le altissime temperature uccidono non solo le bed bugs ma anche le eventuali uova!

Approfittatene anche per dare una pulita alla valigia e state tranquilli: comprate uno spray “bedbugs killer” e spruzzatelo su di un panno per poi passarlo su tutti gli oggetti che avete con voi (compresi scarpe e valige), in questo modo non dovreste avere più alcun problema.

Per gli indumenti da lavare a secco: comprate un qualsiasi tipo di “vaporetto” (noi ne abbiamo preso uno piccolo da $99). Il getto caldo del vapore ad alta temperatura uccide le cimici e ne distrugge le uova.

Cosa fare se invece l’invasione succede a casa vostra?

Prima regola, sempre: NON ANDARE IN PANICO!!

A noi è successo, un po’ più di un annetto fa, e “come da manuale” io stavo diventando pazza!

La nostra fortuna è stata che subito dopo “la notte del primo attacco”, siamo andati a pranzo coi nostri amici Cara e Joe e, nel momento in cui io ho detto loro che non avevo chiuso occhio tutta la notte perché qualcosa mi aveva punto, Cara ha voluto che io le mostrassi le punture e mi ha subito detto: «Sono Bed Bugs, andiamo subito a comprare quel che vi serve per sconfigerle e non preoccupatevi, vedrete che non avrete più problemi. Anche noi le abbiamo avute più di 3 anni fa e da allora non abbiamo più problemi. Ma non lasciatevi “sconfiggere psicologicamente”, so che può succedere..».

Ed infatti è successo, aveva ragione Cara: per me è stata da subito un’OSSESSIONE!!!!

Nonostante fossimo intervenuti immediatamente, ho continuato a sognare bed bugs a lungo… ho passato notti insonni perché terrorrizzata da un loro successivo attacco (che per fortuna non è avvenuto per settimane), e quando finalmente avevo ricominciato a dormire, ecco che si erano presentate di nuovo 🙁

È una vera e propria guerra, che si vince solo se si è pronti ad ogni battaglia. Io tocco ferro anche mentre scrivo questo articolo, perché per fortuna ora è tantissimo che viviamo senza, ed è anche per questo motivo che ho deciso di scrivere: LE BED BUGS SI POSSONO DEBELLARE!!!!!

Come?
Intervento rapido e massiccio.

  • Abbiamo comprato i copri-materasso e i copri-cuscini che vendono apposta (abbiamo speso circa $100 per il primo e $15 l”uno per i secondi)
  • pulito la casa con una specie di vaporetto (sempre perché alle alte temperature qualsiasi cimice muore!)
  • svuotato armadi e cassetti e portato tutto a lavare (questo è stato il tasto più dolente… non avendo la lavatrice in casa……potete immaginare!!!)
  • abbiamo messo tutta la roba da lavare in sacchi di plastica sigillati e poco alla volta abbiamo lavato TUTTO
  • infine abbiamo spruzzato uno spray velenoso comprato per l’occasione (Bed Bugs Killer).

Noi non abbiamo avuto il bisogno di chiamare la disinfestazione (come spesso succede qui), perché per fortuna, l’aver capito subito di che si trattava ci ha permesso di intervenire in maniera efficacie.

Abbiamo subito ulteriori “attacchi” a qualche settimana dopo (che si fossero schiuse delle uova???), e a quel punto siamo intervenuti nuovamente nello stesso modo. Da allora abbiamo vinto noi 😉

“Calma e sangue freddo”, “La pazienza è la virtù dei forti”, e “Chi la dura la vince” sono proverbi molto saggi!!!

NOI CE L’ABBIAMO FATTA!!!!

E come noi anche Cara e Joe. Senza dover ricorrere ad interventi massicci di ditte specializzate.

Spero tantissimo che nessuno di voi debba affrontare questa brutta esperienza perché credetemi, dal punto di vista psicologico è un vero e proprio trauma (soprattutto per le donne, perché probabilmente ci lasciamo ossessionare più facilmente), ma se mai dovesse succedere, sappiate che potete sconfiggere le cimici e non aver più di questi problemi!!!

Articoli Correlati


Shopping e Bed Bugs
Non voglio creare falsi allarmismi, né seminare il panico, ma uno dopo l'altro, i negozi sulla Fifth...

Power Nap – Riposino all’americana
Avete mai pensato di COMPRARE un sonnellino?? Quando ero piccola, mia nonna era solita svegliarsi...

Jeans? Solo bianchi.
Possibile che con l'estate in arrivo non si riesca a pensare a qualcosa di diverso dal bianco? Amo...