Lo scorso 15 maggio sul tetto del Met ha aperto Cloud City, l’istallazione di Tomás Saraceno, e ieri pomeriggio ci ho portato Veronica per l’aperitivo prima di andare a teatro 🙂

Dai vostri tweet e messaggi in risposta alla mia foto su Instagram, ho capito che qualcuno di voi è stato di recente al museo senza passare per il Roof al quinto piano… avete ancora tempo per farlo fino al 4 novembre (tempo permettendo)!!!

L’artista argentino ha progettato questa struttura modulare fatta di materiale riflettente e trasparente come un habitat in cui entrare e camminare.

La multidisciplinarietà del progetto data dall’uso di geometria, arte, architettura e scienza gioca un ruolo chiave nella nostra relazione con l’ambiente esterno, che cambia di linea, di forma e di prospettiva a seconda di come ci si muove. È un’esplorazione sia dall’esterno che al suo interno volta a percepire diversi modi di abitare e vivere l’ambiente nello stesso istante.

L’orario dell’aperitivo è certamente il momento migliore per salire sul tetto, come dice sempre la mia amica Francesca, eheheh.

È divertente rilassarsi, prendere una boccata di aria fresca (specie se prima si è stati da una sala all’altra del museo) e socializzare guardando il panorama attorno aspettando il tramonto con in mano un piacevole drink.

Articoli Correlati


Aperitivo al Met sabato 22 settembre
A novembre di quasi tre anni fa, la mia amica Elena (super blogger e donna straordinaria) mi convinceva...

Street pianos
È stupendo poter chiaccherare su skype con le persone a cui si vuole bene e sentire che l'affetto reciproco...

Dal Rooftop del Met
Ero stata sulla terrazza del Metropolitan Museum la prima volta tre anni fa, sotto suggerimento della...