«Attenzione: non chiamate il 911!» Questo è stato il titolo che i telegiornali newyorkesi hanno dato al servizio su questo evento 🙂 Per l’occasione, infatti, la polizia di New York ha lanciato un bollettino per evitare falsi allarmi.

31 “uomini nudi”, statue a grandezza umana, creati dall’artista inglese Antony Gormley, saranno presenti sulle strade e sui tetti di NY dal 26 marzo al 15 agosto, ma già da martedì 9 marzo si possono vedere alcune delle figure sovrastare dai grattacieli attorno al Madison Square Park.

immagine durante l'installazione di martedì 9

Il progetto di arte pubblica, chiamato event horizon (evento orizzonte), è presentato dalla Madison Square Art.

Lo stesso progetto è stato istallato per la prima volta a Londra nel 2007, con l’intento da parte dell’artista di “mettere in gioco le percezioni delle persone; connettere il palpabile, il percepibile e l’immaginabile, creando un campo di realazioni in cui gli ignoti passanti, così come gli osservatori consapevoli, sono coinvolti in una matrice del guardare e dell’essere guardati”.

27 figure umane in fibra di vetro saranno collocate in alto (sul tetto di grattacieli o sul parapetto di finestre): uomini nudi sul sul punto di gettarsi nel vuoto dal Flatiron, dalla Clock Tower, dall’Empire…! Altre 4 in ferro saranno installate nel parco.

Articoli Correlati


L’accensione dell’albero del Madison Square Park
A poco a poco tutti gli alberi della città si illuminano per le feste newyorkesi 🙂 Martedì 9 dicembre,...

L’albero di Madison Square Park
L'anno scorso in pochi giorni avevo cercato di far vivere ai miei genitori il clima natalizio newyorkese...

L’arco di Palmira: da Carrara a New York, via Londra
L''ISIS lo ha distrutto, gli italiani lo hanno ricostruito. L'arco di Palmira, arco di trionfo...