Qualche giorno fa su Facebook e sulla newsletter vi avevo parlato del cortometraggio al quale sta lavorando la mia amica Valentina.

Mentre vi rinnovo l’invito ad “esplorare” L’Amore Corto, a diventarne fan su Facebook e a far girare il progetto tra tutti i vostri amici, voglio condividere con voi l’email che mi ha appena scritto Valentina… Come non aiutarla a trasformare questo sogno in realtà? 🙂

Ciao Laura,
finalmente trovo un attimo di pace per scriverti come mi riprometto da tempo.

In questi giorni, come sai, mi sto dedicando a tempo pieno a L’Amore Corto e mi sento un pò come “Lorenzo”, il protagonista: dentro una folle corsa contro il tempo ma determinata a raggiungere il mio obiettivo!
20130806-073652.jpg
Da quando questo progetto ha preso vita, New York ha tutta un’altra sfumatura. Ti ricordi quando ti ho parlato del fatto che ogni singolo incontro, ogni singolo luogo, ogni singola piccola cosa vissuta in questi mesi ho come l’impressione che sia un tassello di un unico grande puzzle?

Ebbene, da quel famoso discorso fatto con te quel giorno è come se avessi iniziato a mettere insieme tutti questi pezzi e L’Amore Corto sembra essere il disegno finale.

Tutte le persone incontrate in questi mesi stanno infatti tornando in qualche modo, chi per un’informazione, chi per un aiuto, chi per un consiglio. Alcuni dei ragazzi che ho intervistato per Farespettacolo sono diventati parte essenziale di questo progetto, così come alcuni luoghi che più mi sono piaciuti saranno le location del film.

Sapevo che i tempi erano serrati e che non sarebbe stato facile mettere insieme il budget in così poco tempo, eppure sarà New York, sarà l’estate, sarà che mi hai contagiato un po’ della tua energia, non lo so, non ricordo di aver mai creduto così tanto in un progetto come in questo caso.

O forse è semplicemente che ho incontrato le persone giuste e avere l’occasione di realizzare uno short movie con persone in gamba come Laura Gasperini, Nicole Cimino e Luigi Benvisto è una grande motivazione a dare il meglio. Per non parlare di Francesca Cuccovillo che è un aiuto preziosissimo.

20130806-073540.jpg
Una volta mi hai chiesto: “qual è il motivo che porta te a voler fare arrivare a tutti il tuo messaggio?” Ecco, mi sono resa conto che L’Amore Corto risponde alla mia esigenza di raccontare il mio modo di Vivere New York.

Ho scritto una storia che non è solo la mia, ma in qualche modo è anche la storia di tanti altri che, come me, vivendo in una città come questa, sentono il desiderio di voler realizzare a tutti i costi qualcosa.

Allo stesso tempo è una sottile critica al cinema e al vivere contemporaneo con i toni leggeri e ironici della commedia romantica.

Vorrei, con questo cortometraggio, “fotografare” il lato italiano di New York e, ovviamente, non puoi non esserci. Anche se in realtà ci sei già!

Questo progetto ha preso vita anche grazie a te. Quando tu e Lorenzo avete provato lo script ad Union Square mi avete dato molti spunti! Per non parlare di quanto sei stata preziosa il giorno del casting alla NYFA. A proposito, ti allego la foto che ti ho fatto insieme a Jacopo Rampini che sarà il nostro “Lorenzo”!
20130806-073809.jpg

Quindi non posso che iniziare un mantra di GRAZIE! In questo granze puzzle che è New York il tassello “Laura di VivereNewYork” non poteva proprio mancare!

Valentina

Articoli Correlati


Gratitudine
Per Thanksgiving è davvero tradizione e non pura fantasia cinematografica il ritrovarsi a tavola ad...

Omicidio e suicidio… Dall’altra parte della strada.
Oggi come molti altri giorni sono uscita dalla fermata di 23rd Street della linea F per una cioccolata...

Tornado dentro e fuori
Vivere New York: il nome che ho accuratamente scelto per il mio blog quasi quattro anni fa ormai, racchiude...