Stamattina, “come da copione”, mi sono trovata con Chiara e Fabrizio da Eataly per riscaldarci con un cappuccino (c’erano meno 12 gradi!!!) prima di provare ad avvicinarci alle star sul set di “I don’t Know how she does it”.

Il “target ufficiale” era Sarah Jessica Parker, ma ammetto che sin dall’inizio io speravo proprio di poter vedere anche Pierce Brosnan…………

Chiara e Fabrizio, alle 10 di mattina si sono subito presentati con una foto di entrambi: Sarah e Pierce, prima che i due salissero su un’auto nera. Grandissimi!!

Poi abbiamo riprovato insieme ad attraversare il parco per vedere se riuscivamo a trovare il nuovo set con tutta la troupe, e il tentativo ci è riuscito al primo colpo –> Era impossibile non notare le giganti luci che illuminavano tutta l’area, e lì, proprio al centro della strada, lui: Pierce Brosnan!

Era il mio eroe nel telefilm “Mai dire sì“. Chi se lo ricorda? Ero piccolina, ma non l’ho mai dimenticato. Protagonista Laura Holt, una detective privata che per avere credibilità si era inventata la fittizia presenza maschile a capo dell’agenzia investigativa. Tutto perfetto, fino all’arrivo in agenzia del capo in persona: Remington Steele (Pierce)…

Da allora mi è sempre piaciuto, e stamattina speravo di poterlo vedere dal vivo, ma non avrei mai pensato di ritrovarmi in una situazione così surreale…

Lui era lì, in mezzo alla strada, sotto i riflettori.

Le comparse erano pronte, tutte vestite, a partire al via, ma non c’era niente e nessuno che delimitasse i limiti del set. Così ci siamo pian pianno avvicinati, sorpresi anche della facilità con cui si potesse “entrare” nel set/strada.

Non so bene per quale motivo  mi sono ritrovata da sola davanti a Pierce (Chiara e Fabrizio sono rimasti un metro dietro di me), gli ho sorriso e gli ho detto: “Hi! I’m Laura, nice to meet you”, e gli ho dato la mano (!!!). Lui mi ha sorriso e mi ha risposto “Nice meeting you, Pierce”.

Ed io” “Ciao!”, lui: “Ciao!”. Io di nuovo: “Can I take a picture with you?”.

Brosnan sorride, un po’ a disagio a questo punto… poi si guarda in giro, mi sorride di nuovo, più tenero, e poi mi dice: ” Certo, farei volentieri una foto con te, ma siamo nel bel mezzo delle riprese del film…. Sto lavorando, e tu sei in camera in questo momento….”

AIUTOOOOOOOOO!!!!!! Non mi sono mai sentita tanto a disagio in vita mia!!! Bello, surreale, ma che figuraccia!!!

Sono scappata via correndo e urlando “I’m sooo sorry!!!!!”… Per fortuna sia lui che tutta la trupe l’hanno presa sul ridere.

Anche Chiara e Fabrizio erano nel mezzo del set insieme a me, e tutti e tre abbiamo cercato di allontanarci il più possibile senza però perdere l’opportunità di scattare alcune foto da lontano 😉

Le mani ci congelavano (dopotutto faceva ancora meno 12!), e questo è il meglio che mi è riuscito di scattare col telefonino (ero troppo emozionata-rincretinita per tirare fuori la macchina fotografica!):

Attendiamo che Chiara e Fabrizio ci diano le loro foto (decisamente più belle 8) ). Esperienza unica!

Articoli Correlati


Da Eataly: il cappuccino Lavazza
La mia dipendenza del momento: il cappuccino del bar della Lavazza all'interno di Eataly (23rd street...

Sarah Jessica Parker: riprese a Manhattan
Ciak si gira: protagonista Sarah Jessica Parker. Il nuovo film a cui sta lavorando la vede nei panni...

Sandra Bullock e Tom Hanks…
Sono felice di respirare l'arte e il vibe (le vibrazioni) di New York continuamente. Impossibile non...