Continuano ancora per poco tutte le manifestazioni gratuite all’aperto che sono state in programmazione per tutta l’estate, vi consiglio perciò di sfruttare al massimo ogni opportunità!!!

Oggi pomeriggio, domenica 8 agosto, alle 14, presso Hearst Plaza/Barclays Capital Grove, suoneranno gli HERITAGE SUNDAY, e la musica continuerà per tutta la sera, ad incominciare dalle ore 18 presso il Broadway Plaza con l’ASPHALT ORCHESTRA e proseguirà alle 19.30, quando al Damrosch Park Bandshell si esibiranno gli S.O.S. (Saving Our Soul), i WILD MAGNOLIAS e GLEN DAVID ANDREWS.

Questi eventi fanno parte della rassegna Lincoln Center Out of Door, iniziata il 28 luglio e che continuerà fino al 15 agosto. L’estate 2010 al Lincoln Center era iniziata a fine giugno col festival Midsummer Night Swing (fino al 17 luglio), e con questa nuova rassegna sta regalando ai newyorkesi (e non) ancora altra musica ma anche molta danza.

Il 12 agosto potrebbe essere curioso assistere alla tradizionale Danza del Leone Cinese, ma di certo io non mi perderei l’esibizione Hip Hop del 15 agosto: circa 75 ballerini di vecchia e nuova generazione hip hop di fama internazionale presenteranno il loro progetto dalla piazza della fontana fino all’ingresso dell’Alice Tully Hall, dove tutti potranno lasciarsi coinvolgere e ballare liberamente.

Per l’evento saranno presenti: Emilio “Buddha Stretch” Austin Jr (tra le altre cose ha anche lavorato come coreografo per Michael Jackson e Mariah Carey..), Adesola Osakalumi (ballerina, coreografa e attrice in Fela! e in Equus, musical famosi nel panorama di Broadway) e Gus Solomons Jr. (direttore artistico di Paradigm, coreografo, ballerino, critico della danza e docente a NYU).

…amo NY!!! L’ho già detto???

Articoli Correlati


Lincoln Center Out of Doors
Mercoledì 27 luglio avrà inizio la 41esima edizione del festival gratuito all'aperto organizzato dal...

Sull’Hudson River si balla!
Domenica 10 luglio ha inizio la rassegna Moondance, al Pier 84 dell'Hudson River (all'altezza di 44th...

Giovedi Gratis al Lincoln Center
È da quando avevo incontrato Sara Konga che mi ero riproposta di scrivere qualcosa a proposito, e poi,...