La mia amica Maria Teresa Cometto, giornalista italiana qui a NYC, mi ha invitato alla mostra che aprirà ufficialmente venerdì 13 novembre presso l’Istituto Italiano di Cultura a NY.

MAKE IN ITALY50 Years Of Italian Breakthroughs: From The First PC To The First Space-Bound Espresso Machine” esamina il contributo degli Italiani, in Italia e nel mondo, nello sviluppo di prodotti di culto come computer o la macchinetta dell’espresso a partire dagli anni ’60.

Lo sapevate che il primo computer da tavolo al mondo è stato inventato da un italiano???

Il prototipo, Olivetti Programma 101, fu presentato al World’s Fair di New York nel 1965 e fu addirittura usato dalla NASA nella prima spedizione sulla luna!

1960 | P 101, "Desk-Top' computer, con la dimensione di una macchina per scrivere.

1960 | P 101, “Desk-Top’ computer, con la dimensione di una macchina per scrivere.

Più tardi, nel 1971 nacque il primo microprocessore al mondo, firmato dal vicentino Federico Faggin e da allora gli italiani non hanno mai smesso di contribuire all‘era del digitale così come la conosciamo oggi. L’industria high-tech è uno dei motori trainanti dell’economia moderna e i makers italiani si distinguono per la loro creatività… se siete curiosi di vedere le tappe più importante di questo importante contributo italiano sullo sviluppo tecnologico mondiale, vi raccomando di passare dall’Istituto Italiano di Cultura al 686 Park Avenue.

Arrivarci è semplicissimo, basta scendere alla fermata di 68th Street-Hunter College della linea 6 e l’Istituto si trova tra 68th e 69th Street su Park Avenue, ad un’isolato e mezzo dalla stazione metropolitana.

La mostra è aperta al pubblico da lunedì a venerdì dalle 10am alle 17 da venerdì 13 a mercoledì 25 novembre: non perdetevela!

Giovedì 12 novembre alle 18 verrà inaugurata la mostra con un pannello di discussione moderato proprio da Maria Teresa ComettoRiccardo Luna: “What’s Next for Italian Creativity in Technology?“.

MariaTeresa Cometto

MariaTeresa Cometto

Saranno presenti alla conversazione anche Massimo Banzi, co-fondatore dell’Arduino Project, David Avino, fondatore di ArgotecRiccardo Delleani, CEO di OlivettiAlessandro Piol, co-fondatore di AlphaPrime Ventures.

Eccovi anche la pagina Facebook dedicata all’eventowww.facebook.com/events/962789870434616/

Articoli Correlati


Startup: la realtà newyorkese e quella italiana a confronto
Maria Teresa Cometto, giornalista italiana residente a New York, insieme ad Alessandro Piol, investitore...

From Street To Art: l’arte di strada italiana arriva a NYC
È la prima volta che l'arte "urbana" italiana viene raccontata, attraverso il lavoro di una decina tra...

Festeggiare Columbus Day in concerto
Perché il Columbus Day possa essere sentito più vicino anche ai giovani italiani che vivono a NYC, quest'anno...