Ieri sera quasi tutti i ragazzi del cast di Pinocchio sono venuti con me da Carnival alla serata gay ospitata da Amanda Lepore, e mi hanno “sostenuta” durante la piccola performance fatta sui kangoo con Mario (grazie di nuovo!).

Dal ragazzo in perizoma che ballava sulla ringhiera in alto, ad un altro mezzo nudo che faceva giocoleria  alternandosi di volta in volta con una e bellissima trans in rosso, ad Amanda Lepore, che con disinvoltura posava con chiunque volesse fare una foto con lei e presentava la serata, tutto assolutamente kitch e trash degno di tutta la nostra curiosità e stupore… stupendo! 🙂

Di certo, la cosa più “sconvolgente” è successa a Moriah, la mia amica che con me si esibita sui kangoo: lei stava chiaccherando (ancora coi vestiti dello “spettacolo”) con Luca, quando un ragazzo molto effeminato le è passato vicino e le ha dato un bacio in bocca (???!).

Lei si è ovviamente tirata indietro immediatamente, mentre lui, tranquillo, ha proseguito a camminare come se nulla fosse.

Si è allontanato sculettando, consapevole e fiero di quello che aveva appena fatto… io sono rimasta un attimo perplessa, e poi sono scoppiata a ridere nel vedere la faccia della mia amica, interdetta e un po’ disgustata, che alzando il sopraciglio gli ha urlato un ironico “thank you!”. Incredibile.

Alla fine della serata mi sono ripromessa a questo punto di dover esplorare anche un altro locale sui generis di cui non fanno altro che parlarmi.

Altro club di ordinaria follia, in cui tutto quel che succede è kitch, osceno, sensuale, promiscuo, paradossale e di forte impatto emotivo.

Manuel e Andrea, quando gliene ho parlato, mi hanno detto di volerci andare, quindi mi sa che mi unirò a loro.
Approfitto della loro presenza: l’unione fa la forza. Ahhahahahhah 😀

Si chiama THE BOX, teatro di varietà nel Lower East Side (189 Chrystie street, tra Stanton e Rivington) e tutte le sere dal martedì al sabato porta in scena l’assurdo e il provocante.

È uno spazio immenso su tre piani, che ospita fino a 300 persone. Apre alle 23, ma bisogna aspettare l’1pm per poter godere delle performance. Purtroppo è vietato l’uso di cellulari, macchine fotografiche e telecamere all’interno, quindi mi sarà impossibile documentare.

Il trionfo del burlesque e dell’oscenità… non vedo l’ora di andarci!!!

Articoli Correlati


La stravagante vita notturna di NY: al Carnival
Per provare l'ebrezza dele VERE notti newyorkesi, di quello che ora è considerato all'ultimo grido e...

Amanda Lepore in concerto
È tutta la settimana che New York si sta preparando alla Gay Pride di domenica 26 giugno. Si respira...

Le foto di David LaChapelle a Chelsea
Ho conosciuto di persona David LaChapelle lo scorso giugno in occasione del concerto di Amanda Lepore,...