Ieri è stato il mio compleanno (grazie a tutti per avermi fatto gli auguri!!!), e Luca mi ha organizzato un’intera giornata di festa: colazione in una paticceria francese, relax e detox alla spa, sushi, crêpe con la nutella, partita a ping pong e per finire Beer Garden con gli amici, dove (a parte birra, crauti, hamburger e patatine fritte) abbiamo festeggiato con una torta farcita al… ripieno di cannoli! 😀

È stato tutto fantastico, ma la perla della giornata (a parte gli amici, ovviamente), è stato il soggiorno alla spa!!!

Spa Castle (131-10 11th avenue, College Point): un vero e proprio “castello” del benessere; “regno” nascosto del Queens.

Lontano dalla caotica Manhattan (ma ben servito dai mezzi), è una perfetta via di fuga per una mezza giornata all’insegna della pace. È sufficiente prendere la linea 7 della metro verso il Queens e scendere alla fermata di Main street (zona Flushing). Dal parcheggio lì vicino (tra Union e 39th avenue, di fronte alla Woori American Bank), c’è il servizio navetta ogni mezz’ora (alle –:10 e alle —:40) che vi porta di fronte all’ingresso. Non ci si può sbagliare, sullo shuttle c’è l’indicazione: “Spa Castle” 😉

Quattro piani di puro piacere!!!

Appena si arriva  si riceve un braccialettino magnetico, che apre le porte di due armadietti: uno per depositare subito le scarpe all’ingresso degli spogliatoi (io ho messo le infradito e sono stata subito ripresa: bare foot only – ie: solo scalzi) e l’altro per lasciare tutti i vestiti e gli oggetti persnali.

Poi si viene forniti di divisa (magliettina e pantaloncini) da indossare in tutte le zone comuni, ma è meglio avere il proprio costume sotto per poter fare il bagno in piscina al terzo piano… abbiamo visto anche un paio di signore fare il bagno con la divisa, ma diciamo che questo ci è sembrato un po’ eccessivo!

È invece d’obbligo tenere pantaloncini e maglietta (“l’uniforme”, ehehehe!) anche all’interno delle saune comuni… il centro è gestito da coreani, che sia un’usanza là, quella di fare la sauna vestiti?! All’inizio era un po’ strano non poter lasciare la pelle libera, ma alla fine devo dire che ci si abitua e non ci si fa neppure caso.

Noi ci siamo diretti subito alla piscina all’aperto, e dopo aver fatto il bagno e l’idromassaggio, ci siamo messi a prendere un po’ di sole sulle sdraio, per poi proseguire con le saune e le piscine degli spogliatoi… ma ci è stato fatto notare che abbiamo fatto il “giro all’incontrario” 😀

al piano terra ci sono spogliatoi, per gli uomini da una parte e per le donne dal’altra. In entrambe le aree tutti circolano nudi e ci sono: le docce, la sauna, il bagno turco, diverse piscinette con idromassaggio a temperature differenti (bollente, calda, tiepida, fredda e gelata) e una zona interamente destinata allo scrub (a pagamento è anche possibile farsi fare uno scrub professionale).

al primo piano si può girare solo in divisa. Qui c’è la tavola calda, un chioschetto di centrifugati, poltrone massaggianti a pagamento ($3 per 10 minuti), salone estetico e 7 saune… SETTE SAUNE!!! Sale, giada, oro, fango, cromatica, raggi infrarossi e persino quella al ghiaccio, nella quale ci siamo “tuffati” all’uscita di ognuna delle altre 6 saune per ricreare nel nostro corpo l’effetto delle saune svedesi 😛

al secondo piano è possibile rimanere in costume e immergersi nella piscina all’aperto riscaldata con idromassagio oppure sdraiarsi a prendere il sole –> abbiamo visto foto fatte di inverno in cui le persone godevano della temperatura dell’acqua e dell’idromassaggio all’aperto, sotto la neve… di sicuro quest’inverno lo faremo anche noi!

all’ultimo piano c’è il ristorante e la palestra.

Suggerimenti: per risparmiare è meglio andare in un giorno settimanale (l’ingresso costa $35 invece che $45 del fine settimana) e potete portare con voi un asciugamano per evitare di spendere $2 per averne uno in prestito (anche se secondo me, per $2, si può anche evitare di doverselo portare da casa, no?).

Aperto 7 giorni su 7 dalle 6 del mattino a mezzanotte, 365 giorni l’anno!!!

Concluderei con la frase che ha scritto Luca su facebook all’uscita dalla spa: perché abbiamo aspettato così tanto prima di venire qui?

Articoli Correlati


Studio Square: Beer Garden ad Astoria
Impossibile trovare a Manhattan un posto come questo, ma è sufficiente prendere la metro dalla fermata...

Bel Aire, Diner ad Astoria
V-day, il giorno dopo. Troppo divertente aver sentito questo "acronimo" per tutta la giornata di ieri,...

Donovan’s Pub
Anche il Donovan's Pub si trova fuori Manhattan, precisamente al 5724 di Roosevelt Ave, tra 57th e 58th...