Ieri mattina ho dato appuntamento a Marco (amico di Daniela qui a NY per studiare Tip Tap) alla fermata della metropolitana di West 4. L’intenzione era quella di portarlo un po’ in giro per il village e fermarci da qualche parte in zona per fare brunch.

Idea ottima… sennonché una volta su Bleecker street mi sono lasciata un po’ prendere la mano e l’ho “trascinato” in giro per tutto il quartiere 😀 povero Marco!!!

Prima abbiamo fatto tutta Bleecker, passando davanti a Amy’s Bread, Kesté (ci siamo fermati a salutare Luca, che ora sta lavorando lì!), gli ho fatto vedere dove può trovare il miglior gelato di NY (all’Arte del Gelato), abbiamo fatto sosta da Il Cantuccio (come resistere al richiamo dei cantuccini???) e siamo arrivati fino a Magnolia Bakery.

Presa dalla voglia di fargli vedere tutte la meraviglie della zona, gli ho poi fatto fare un giretto nel meatpacking district e una bella passeggiata sull’High Line.

Scesi dalle scale, in pieno Chelsea a quel punto, ci siamo guardati in faccia e ci siamo resi conto che entrambi eravamo super affamati!!! 😀

Una volta con Luca eravamo passati davanti ad un bistro francese delizioso, al numero 183 di 9th Ave (all’angolo con 21st street), così ho pensato che sarebbe stata l’occasone giusta per provarlo.

Le Grainne Cafe, un posticino carinissimo, con soli pochi tavoli all’aperto (sul marciapiede), e con decisamente più posti all’interno.

L’impatto con la cameriera ammetto essere stato un po’ “disarmante”: io ero alla ricerca del brunch, così le ho chiesto se c’era un menù speciale. Lei mi ha guardato attonita e mi ha risposto (con  la puzza sotto il naso): brunch non è altro che breakfast e lunch insieme; no, non esiste una pagina ad hoc, ma nel menù trovi sia l’uno che l’altro, quindi puoi scegliere da sola il tuo BRUNCH.

AAAAARGH!!!!! Mai vista una cosa del genere a Manhattan prima! Qui il brunch è proprio una cultura!!! Ogni posticino, anche quello meno fancy (di lusso), ha una pagina speciale per il brunch il sabato e la domenica!! Sto per dire una cattiveria: la cameriera doveva proprio essere francese. Ecco, l’ho detta 😛

Il ragazzo che serviva invece era molto carino, e lui ci ha risollevato la colazione-pranzo 😀

Tutti i piatti che uscivano dalla cucina avevano un profumo delizioso ed erano belli alla vista. Almeno non ci siamo sbagliati a livello di qualità del mangiare!

Marco voleva provare quello che stava mangiando la signora di fianco a noi, aveva proprio un aspetto invitante: Quiche Epanard (un tortino salato con gli spinaci). Purtroppo quello era l’ultimo, ma il cameriere (quello gentile) gli ha suggerito di prendere la Quiche Lorraine, fantastica a detta di Marco!

Io avevo proprio voglia di brunch, quindi ho ordinato “American”: due uova sbattute col bacon, le patate e l’insalata; servite con una scodellina di frutta fresca. Buonissimo!!!

Era tutto appetitoso, le crepé erano stupende! Lo suggerisco a voi ma l’ho segnato anch’io come posto in cui tornare con Luca prossimamente… per pranzo! 😉

Articoli Correlati


In giro sotto la neve
Dopo aver fatto yoga, io e Luca ci siamo diretti nei dintorni di Union Square per mangiare qualcosa e........

High Line Open Studios
Parte della High Line si eleva sopra Chelsea, quartiere artisticamente molto vivo grazie alle mille gallerie...

Una pizza in compagnia da… Sottocasa! Ovviamente
Il 2014 a NYC è iniziato alla grande!!! Avevo dato appuntamento a chiunque si volesse unire a me per...