Giorno libero sia per me che per Luca, perfetto per poterci godere Sandra (la sua mamma), che sarà con noi solo fino a domani.

Destinazione? Carroll Gardens. Quest’area ci piace proprio tanto, e poi avevamo tutti voglia di Thai.

La prima volta che ho mangiato in un ristorante tailandese è stata nel 2004, quando Eleonora D’Urso, cara amica e talentuosa attrice/regista che si trovava qui nello stesso periodo, ci aveva invitati al suo compleanno da Tai Thai tra 1st street e 1st avenue a Manhattan.

Già allora mi ero innamorata di questi sapori: avevo provato uno dei loro piatti tipici a base di latte di cocco e curry (io avevo scelto quello coi gamberi) da accompagnare col riso bianco. Spettacolare.

Il locale era tra quelli più di moda, soprannominato “cheap and chic”. In più, non avendo la licenza per vendere gli alcolici offriva la possibilità ai clienti di portare a tavola il proprio vino senza costi aggiuntivi, perfetto 😉

Avevo provato a ricercare gli stessi aromi anche in Italia ma non ho mai trovato nessun ristorante tailandese altrettanto buono (non posso sapere se questo sia quello originale, forse è influenzato dalle tradizioni locali… ma è buonissimo!!!).

È stato il mio ristorante preferito di NY per molto tempo, finché un’altra amica ci ha suggerito di provare Joya a Brooklyn. Già il nome mi piaceva, e i piatti erano ancora più deliziosi, una vera e propria gioia per il palato: superlativo!!!


Tutto è buonissimo, i prezzi contenuti e le porzioni giganti (Sandra se  ne porterà sicuramente a casa gli avanzi, si sta abituando alle consuetudini americane 😉 ).

Volevo iniziare con i calamari fritti, serviti con una salsina speciale, ma oggi la friggitrice non va, e abbiamo optato per il “Fresh Thai Summer Roll” involtini di gamberi con una salsa al tamarindo… Non ho rimpianto i calamari.

Ho fatto giusto in tempo a scattare una foto, e nel giro di un nano secondo il piatto era vuoto, ehehehehe!

Ci ha raggiunti anche Antonio, un nostro amico e abbiamo ordinato: Kang Koon (latte di cocco, curry, gamberi e verdure) per Sandra, Pad Thai col pollo (piatto tipico coi noodles di riso) per Antonio, Gai Kraprow per Luca e Koong Kraprow per me (verdura saltata in una salsina di basilico col pollo per lui e coi gamberi per me).

I prezzi dei piatti principali vannno tutti dai $6.95 agli $8.95… Cosa chiedere di più???

Finito il pranzo, ci siamo regalati una bellissima passeggiata su Court street e, ovvio, una sosta da Chocolate Room: giornata magnifica!!!

Articoli Correlati


Little Italy e i ristoranti italiani
Troppo spesso ho incontrato in giro per la città italiani “delusi” dopo aver mangiato in qualche...

Passeggiata per BoCoCa a Brooklyn
Ieri ho fatto una bella passeggiata per "BoCoCa" a Brooklyn con Gianni e suo figlio GianMarco, in vacanza...

Il giorno di Natale a New York
Per trascorrere il Natale in maniera "tradizionale" a NYC bisognerebbe festeggiare in famiglia o a casa...