Dopo tanti esperimenti pseudo-falliti (bhé, a dire il vero, nessun biscotto è mai finito nel cestino ;-)), finalmente ieri sono riuscita ad avere una ricetta originale per i Chocolate Chip Cookie, scritta e cucinata per me da una pastry chef (pasticcera) americana!!!!
Lei è Hilda Terrero, e fa torte e biscotti su ordinazione a New York, e per contattarla basta scriverle a Hildaterrero@yahoo.com.

Le dosi vi sembreranno un po’ eccessive forse, ma anche in questo sta il segreto del pasticcere….. farete felici tanti amici, o potrete sempre provare a dimezzarle.

Io ve l’ho lasciata così come me l’ha scritta per non rovinarne l’autenticità 😀

Ingredienti:
800 gr. di burro a temperatura ambiente
350 gr. di zucchero
340 gr. di zucchero di canna
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
7 uova
960 gr. farina
1 cucchiaino di sale
15 gr. bicarbonato di soda
28 gr. lievito
100 gr. di gocce di cioccolato (…io ne metto di più perché sono golosa!)

Preparazione:
Accendedete il forno a 160ºC, così lo avrete già caldo e pronto per infornare i biscotti appena fatto 😛

La cosa più importante è che il burro sia veramente a temperatura ambiente (la cosa migliore sarebbe lasciarlo fuori tutta la notte prima dell’uso). Unite al burro: lo zucchero, lo zucchero di canna e la vaniglia, e sbattete bene fino ad ottenerne una bella crema. A questa, incorporatevi tutte le uova una alla volta, assicurandovi che il tutto sia bello omogeneo.

A parte, mescolate bene sale, bicarbonato e lievito e unitelo all’impasto. Poi aggiungetevi la farina e da ultimo le goccie di cioccolata (io in questa fase, mi lascio prendere un po’ la mano…!).

Prendete una teglia, copritela con la carta da cucina e disponetevi sopra tanti piccoli mucchietti, aiutandovi con due cucchiai, uno per prendere l’impasto e l’altro per aiutarvi a far scivolare il composto sulla teglia. Attenzione, importante: lasciate tanto spazio tra i mucchietti, altrimenti i biscotti finiranno per l’attaccarsi l’uno con l’altro (col caldo si sciolgono un pochino).

Trucco: potreste usare il “fai-palline” (Clio dice che si chiama “macchinetta per gelato”) invece di usare i due cucchiaini.

Fatemi sapere se vi piacciono!

Articoli Correlati


Cupcake al Cioccolato
Hai ragione Elisa, le cupcake non possono proprio mancare in questo piccolo ricettario che a poco a poco...

Carrot Cake (torta di carote)
Questa mattina per colazione ho mangiato un paio di fette di Carrot Cake che ha preparato Luca ieri sera...

Frosting
Il frosting è la copertura (o glassa?) presente sulla maggior parte delle torte americane. Anche...