Ieri pomeriggio, attraversando un semaforo, mi sono sorpresa davanti alla vista di un uomo sulla cinquantina che passeggiava tranquillamente in quelli che a me sembravano boxer da uomo!!!

Non sono riuscita a “rubargli” subito una foto perché mi sono persa qualche minuto in totale stupore, ma come mi ha incrociata gliene ho scattata una di schiena e l’ho postata su facebook commentando: “il no pants day era due domeniche fa…”

Una delle tante cose che amo di New York è che davvero si può essere liberi di vestirsi come si vuole (nel rispetto della libertà degli altri) senza che nessuno giudichi. Tutto è accettato, ogni stranezza diventa normalità e non ho mai sentito un newyorkese commentare sul modo di essere di qualcun altro.

Anch’io mi sono abituata a non lasciarmi sorprendere dalle persone in giro in pigiama (molte più di quelle che potreste pensare)… d’altronde, se si è in casa e si deve uscire “solo” per far fare una passeggiatina al cane o per andare a fare la spesa, quale motivo ci sarebbe di vestirsi di tutto punto? 8)

Eppure ammetto, davanti a quei boxer portati con tanta disinvoltura un sorrisino l’ho fatto e mi sono “sentita in dovere” di scattare una foto, eheheh, il mio cuore è ancora italiano.

Potete immaginare la mia sorpresa poi quando, arrivata alla consueta lezione di kangoo, mi sono trovata di fronte ad un altro uomo con la stessa mise!!!

Questa volta ho chiesto a Sean (nella foto a destra) di posare per me, e in seguito gli ho domandato dove aveva comperato quei “pantaloni” che avevano tutta l’aria di somigliare a dei boxer (erano chiusi sul davanti 😛 ).

Soddisfatto di sé, Sean mi ha detto che sono in realtà pantaloni del pigiama tagliati da lui e “trasformati” così in pantaloncini con cui fare sport e, perché no, anche per andarci in giro… MISTERO SVELATO!!!

Che stia diventando una nuova moda per le strade di New York?

Articoli Correlati


New York per voi, in un Tweet
Ieri mattina, uscita di casa alle 8.15 am col freddo tagliente che mi pungeva il viso, mi sono guardata...

Una giornata in mutande
Finalmente quest'anno sono riuscita anch'io a prendere parte all'ormai consueta No Pants Subway Ride,...

Shopping: se voleste cambiare un acquisto…
Mi sono talmente abituata al sistema americano che non mi ricordavo più neppure che in Italia le cose...