Ebbene si, ammetto, pur essendo italiana e orgogliosa di esserlo, penso che la pasticceria francese sia in assoluto superiore (in generale) a quella italiana.

La tipica colazione a cappuccio e brioche o cornetto sarebbe perfetta se si potesse trovare il cappuccino italiano e il croissant francese… Purtroppo a New York non è ancora possibile.

Il cappuccio di Eataly è ineguagliabile ma le brioches sono appena “decenti”, soprattutto se paragonate a quelle di Mille Feuille nel Village, quelle di Dominique Ansel Bakery a Soho, quelle di Bacchus (le mie preferire a Boerum Hill, al 409 di Atlantic avenue di Brooklyn) e quelle di Bien Cuit (sempre a Brooklyn, al 120 di Smith street ).

Anche la stra nota Balthazar secondo me ha una fama che non si merita appieno: pur superando di qualità le brioches di Tarallucci e Vino (forse le migliori in ambito di pasticceria italiana a New York), non sono minimamente paragonabili a quelle delle pasticcerie francesi elencate sopra.

Imbattibile dal punto di vista del rapporto qualità/prezzo è Canelle, nel Queens.

Purtroppo è un po’ “fuori mano”, ma se avete voglia di fare una “gita fuori porta” merita assolutamente il viaggio: vi consiglio di andarci per colazione e prendere una straordinaria Saint Honoré da mangiare nel pomeriggio  😛

Articoli Correlati


Mille Feuille, pasticceria francese nel Village
Sotto raccomandazione di Luca, Veronica ed io siamo andate a provare Mille Feuille, pasticceria francese...

La mia nuova ossessione: il croissant al cioccolato di Trader Joe’s
Dove fare colazione a New York? Pasticceria francese per i migliori croissant, e Eataly per il miglior...

Canelle: pasticceria francese “nascosta”
Questa mattina di nuovo mi sono concessa il lusso di una colazione francese, hooray!!! Avere la macchina...