1 gennaio 2011, momento di Resolution (non so perché, ma la parola inglese mi sembra più efficace della traduzione in italiano di “Buoni Propositi” 😉 ).

Ieri, grazie al suggerimento di Ale Aless, sia io che Luca abbiamo fatto una bella lista di cose che avremmo voluto “buttare via” del 2010 e allo scattare della mezzanotte ce ne siamo disfatti (beh, a dir la verità, io il mio bigliettino l’ho perso… ma vale comunque vero?!), e oggi dovremo dedicarci alla lista “in positivo”, cioè scrivendo tutti i goal da ragiungere nel nuovo anno.

In questo momento continuano a scorrermi tra i pensieri le immagini di ieri sera a Las Vegas, quindi ho pensato di creare questa pagina per condividere l’esperienza del Capodanno.

La Strip verso le 21 sembrava deserta: chiusa al traffico e invasa da transenne per delimitare il confine tra le persone che passeggiavano nelle corsie laterali e la polizia all’interno!

Incredibile!!! Sembrava che si fosse pronti ad intervenire contro una guerra civile.

Le immagini non rendono come dal vivo purtroppo…

Alla vista dell’interminabile Strip, pensavamo sarebbe stato impossibile trovarci gli uni accalcati sugli altri: non stiamo mica parlando di Times Square, una piazza senza via di uscita chiusa al traffico!

È sempre contagioso il clima di festa di capodanno, in cui basta una sola persona ad urlare “Happy New Year”  per scatenare la risposta di un coro più o meno intonato altrettanto euforico 😀

Andando alla festa in “ballerine”, pronte a salire sui tacchi a portata di mano

Alla fine abbiamo prenotato e mangiato da P.F. Chang’s, un bistro cinese di buona qualità che piace tanto sia a me che a Luca e siamo stati benissimo. Il cibo e la compagnia erano ottimi (i miei genitori sono qui con noi), e la location perfetta (all’interno di Planet Hollywood).

Finito di mangiare e di brindare per la terza volta (la prima alle 18, per festeggiare il capodanno italiano, e la seconda alle 21, per quello newyorkese) abbiamo giocato e ballato una mezzoretta al casinò prima di uscire a vedere i fuochi d’artificio…

Non potevamo credere ai nostri occhi: una marea umana, tutti fermi già appena fuori all’albergo.

Abbiamo provato ad avanzare pianino pianino, in mezzo alle due correnti di chi voleva uscire e chi voleva entrare al casinò, ma alla fine ci siamo arresi. Non saremmo andati da nessuna parte, era un vero e proprio DELIRIO!!!!

Un ragazzo poco più indietro rispetto a noi cercava di farsi strada mosso da un impeto iniziale di entusiasmo, ma senza successo alcuno. Così alla fine ci ha rinunciato gridando:

«F—! Let me get a pic of this shit!» (F—! Fammi fare una foto di questa m—!)

Siamo tutti scoppiati a ridere!!!

Da lì, fermi immobili e tutti appiccicati, abbiamo visto i fuochi d’artificio.

Il lato positivo: pur essendo sotto zero non abbiamo sofferto assolutamente il freddo!!!!

Solo per capodanno, a Las Vegas è permesso bere anche in strada, ed è divertentissimo vedere la gente andare in giro con riserve d’alcol a forma di chitarra con la cannuccia o di ampolle chilometriche…

Lato negativo: non solo tutti erano già abbastanza alticci ben prima della mezzanotte, ma in tanti si sono anche premuniti di bottiglie di champagne da “shakerare” e stappare allo scoppiare dei fuochi… Ho inaugurato l’anno COMPLETAMENTE LAVATA!!!

trova l’intruso 😉

Il 2011 è iniziato!!! AUGURI A TUTTI!!!!!

Articoli Correlati


Buoni Propositi per l’anno nuovo
BUON ANNO A TUTTI!!! I buoni propositi sono impegni che uno prende con se stesso per migliorare...

Buon Capodanno, a Times Square e ovunque!!!
Siamo arrivati a Las Vegas oggi nel primo pomeriggio, e dopo aver passato tutta la giornata tra i vari...

Kangoo Nation
Di nuovo torno a parlarvi di Kangoo perché Mario (l'istruttore) ha dato vita ad una nuova iniziativa...