Mattia ha postato questa foto sul wall di Facebook e, incuriosita, gli ho chiesto di scriverci la sua storia… la trovate continuando a leggere qui sotto 🙂

20140525-225137-82297498.jpg

I ♥ NY
Quante volte abbiamo visto la famosa maglietta! Fino a metà settembre 2013 non riuscivo a capire cosa veramente volesse dire.
Mi chiamo Mattia, ho 27 anni, e NON ERO MAI STATO A NY!

Con mia moglie Camilla abbiamo deciso che la prima volta in USA doveva essere assolutamente a NYC.
Non so perchè, ma nell’ideale del giovane italiano medio New York è la città degli USA per eccellenza, forse per le migliaia di volte che da piccoli abbiamo visto “Mamma ho riperso l’aereo – mi sono smarrito a New York” 🙂

Viaggio organizzato in un mesetto circa, Camilla ha preparato scrupolosamente ogni tappa e ogni cosa da vedere, ovviamente con la NEW YORK CITY PASS.

Arriviamo all’aeroporto Kennedy alle 14 di pomeriggio ora locale, tempo di raggiungere il nostro hotel e viaaaaa!! La città è nostra… Le emozioni provate sono indescrivibili! Era tutto li! Tutto!

Ci districhiamo fra la metro, la stanchezza non si avverte e la fame nemmeno… c’è troppo da vedere!

Prima tappa Wall Street e WTC, e subito dopo il Memorial 9/11… Un’esperienza indescrivibile, una pressione che non si può spiegare a parole, lo scroscìo dell’acqua delle cascate artificiali create dove prima sorgevano maestose le torri è un suono assordante per l’anima… sembra quasi un pellegrinaggio, il rispetto e il silenzio delle persone è degno dei più grandi Santi!

Il tempo è sempre poco a NY e non c’è mai tempo per fermarsi, la città corre, e anche noi con lei.

Torniamo a Midtown e ci rechiamo a Times Square, sono circa le 19: forse una delle immagini più classiche di NY!

Il tramonto inizia a fare spiccare di più le mille lucine; sembra di essere in un parco giochi. Il rumore è stupendo, cerchi di memorizzare ogni singolo aspetto… dalla vista, all’udito agli odori!

Ci fermiamo dal baracchino a prenderci il famoso hot dog, unto e bisunto, ma ci piace così. Vogliamo provare tutto!! Inizia a fare buio e il tempo corre peggio di quando si è in un parco divertimenti a 10 anni. Cerchiamo il Rockefeller Center e saliamo sul Top of the Rock: che emozione! L’ascensore ti spara come un missile e dall’alto NY è un sogno. Si sente il rumore delle macchine, il vento, i taxi che suonano…

Torniamo in albergo stremati; questa è NYC. Questa la prima mezza giornata, e se le aspettative erano alte, la realtà è molto meglio!

Nei giorni seguenti abbiamo visto la Statua Della Libertà, il ponte di Brooklyn, siamo saliti sull’Empire State Building, Central Park in bici, 5th Avenue, Fao Schwarz, Hell’s Kitchen, China Town, Little Italy, Soho.

È una città che ti cambia, ti rimane nel cuore, è tutto quello che hai sempre desiderato vedere dopo i mille film che ti hanno accresciuto l’immaginario quando eri piccolo e da adolescente!

Per questi motivi abbiamo deciso di portarci un pezzo di NY a casa.

E qualche mese dopo grazie a Wallprinter – stampa su muro – ci siamo stampanti NY dietro il divano del salotto.

È la prima cosa che vediamo quando ci svegliamo la mattina, ed è così che ci è piace.
Non ci possiamo trasferire (almeno per ora) e come dice il famoso detto “se Maometto non va alla montagna, la Montagna va a Maometto!

Per chi desiderasse provare le stesse emozioni, vi consigliamo 1- di visitare NY 2- di stamparvela su Muro!!

20140525-225137-82297419.jpg

 

Articoli Correlati


Vivere New York Evolution
Quando le cose si fanno bene, in genere si raccoglie un seguito di fans nell’opera. Vivere New York...

L’ospite: Chiara e il weekend rigenerante nel foliage di Windham
Quando Tilla ed io abbiamo pubblicato le nostre foto sul foliage di Upstate NY, Chiara aveva subito condiviso di...

In giro sotto la neve
Dopo aver fatto yoga, io e Luca ci siamo diretti nei dintorni di Union Square per mangiare qualcosa e........