Avete mai pensato di COMPRARE un sonnellino??

Quando ero piccola, mia nonna era solita svegliarsi molto presto al mattino e avere energia fino a sera tardi. Il suo segreto? Dopo pranzo si stendeva a letto per una mezzoretta, e quella breve pausa a metà giornata le consentiva di “ricaricare le pile”!

Ho un ricordo meraviglioso delle giornate passate a casa sua, quando, finito di mangiare, ci sdraiavamo insieme sul suo lettone e mi raccontava mille storie per farmi addormentare.

Oggi la società viaggia a ritmi frenetici, ed è sempre più difficile prendere delle pause, ma Manhattan, sembra aver riscoperto questo valore 😉

Ieri a pranzo chiaccheravo con Monika, e lei mi ha detto che aveva bisogno di un Power Nap.

Non era la prima volta che sentivo questo termine, ma avevo sempre pensato si trattasse di un modo divertente per dire che ci si ricarica tramite un pisolino… Poi lei mi ha detto che esiste un posto a Manhattan molto famoso, dove si può COMPRARE un sonnellino di 20 minuti, e sembra essere molto di moda in questo momento. 😕

Con lo stress che i newyorkesi devono affrontare ogni giorno, sembra che questa sia la perfetta soluzione per rigenerarsi a metà giornata e avere energie sufficienti per continuare a lavorare e incontrare poi gli amici in serata.

Dormire bene è “la nuova bottiglia d’acqua”.

Nonostante si possa avere senza dover pagare, sta diventando un bene di consumo elitario. Più se ne parla, e più sono le cliniche di bellezza che introducono questo trattamento nella loro lista. I centri di benessere di lusso oggi, per essere trendy, non possono permettersi di non offrirlo tra i loro servizi. Che sia chiamato “medicina del sonno” o “programma educativo per il sonno”, la sostanza non cambia.

Questo sembra rivoluzionare le vite di più di 70 milioni di americani (secondo una ricerca dell’istituto nazionale della salute) che soffrono di problemi di insonnia.

Good to know: centro benessere, qui, si chiama spa (spas al plurale).

Per tutti coloro che sono stressati dal lavoro, queste spa sono la naturale soluzione per ricaricarsi senza fare uso di caffeina. Disegnate per chi è sempre di corsa, non può vivere senza BlackBerry ed è un dirigente alla ricerca di un “letargo ad alta tecnologia”. Tutte vendono agli ansiosi clienti la promessa di un breve ma intenso e confortante sonno…
E forse chi decide di spendere dei soldi per dormire, deve dormire meglio, no?!

L’amica di Monika lavora in un albergo e l’altro giorno aveva il doppio turno, giorno e notte. Per lei quei 20 minuti di nap sono stati fondamentali, ed è riuscita a tirar mattina senza problemi!

Tra i clienti ci sono anche pendolari che decidono di far serata a Manhattan. Per loro, un riposino veloce “in mano ad esperti” è la soluzione ideale per staccare dalla faticosa giornata lavorativa ed esser pronti per le ore piccole 😉

Yelo ad esempio, in pieno centro a Manhattan (315 West 57th Street, tra 8th e 9th avenue) ha 7 camere private che possono essere affittate per 20-40 minuti per riposarsi durante il giorno.

Ogni “bozzolo” esagonale è dotato di una sdraia di pelle beige reclinabile, che posiziona le gambe al di sopra del petto, in questo modo le pulsazioni del cuore rallentano e si inizia a rilassarsi. La luce soffusa, il sottofondo musicale soporifero e la coperta di cashmere in dotazione sono tutti elementi necessari per un buon sonno di qualità.

Il risveglio dolce è stimolato dalla riproduzione artificiale dell’alba. Il semplice riposino nel “cubicolo” per 20 minuti costa $15. Dollari ben spesi a quanto pare!

È anche possibile richiedere un massaggio alle spalle o ai piedi per 10 minuti, seguiti da altri 20 di sonnellino per $40. Sul sito c’è scritto: “prova il nostro tocco rilassante, prima di cadere in un un gioioso sonno”. Se avete voglia di qualcosa di più “lussuoso”, esiste anche un trattamento di riflessologia alle mani o ai piedi che promette di cullare il corpo finché si addormenti per “soli” $65.

Yelo non è l’unico posto dove ci si possa rannicchiare e appisolare.

MetroNaps ha aperto la sua prima sede nel 2004 al 24esimo piano dell’Empire State Building.

Qui, con $14 ci si può distendere per 20 minuti in culle ovali di plastica, in un buio quasi totale, in cui ascoltare musica d’ambiente rilassante e abbandonarsi ad un rigenerante pisolino.

Non sempre è facile addormentarsi, ma quella pausa da sdraiati sembra fondamentale per riequilibrare il corpo… e la sveglia non può essere altro che una dolce vibrazione del lettino seguita da un accendersi graduale della luce. A seguire: una mentina per l’alito, lo spray rinfrescante per il viso e si è pronti ad affrontare l’altra parte della giornata.

Insomma: il segreto della città che non dorme mai è la pennichella!! 🙂

Articoli Correlati


Bed Bugs, le cimici da letto.
Ho pensato a lungo se scrivere o non un articolo su questo soggetto, perché non mi andava di "spaventare"...

Non si spreca nulla
Su questo tema, avevo già pensato di scrivere qualcosa quando mi trovavo in Italia, ma poi, non so neppure...

Jet Lag? Come gestire il fuso
Il mio amico Lorenzo mi aveva suggerito di scrivere un post su come gestire il fuso orario, che a lui...