Apparentemente l’essere rude è uno degli stereotipi più comuni con cui vengono dipinti i newyorkesi.

Cliché usato dalle varie serie tv per aggiungere ironia alle situazioni, è uno di quei luoghi comuni poco riscontrabili nella realtà.

In questi sei anni di vita a New York ho sempre e solo trovato persone gentili, aperte e disponibili.

All’inizio, quando mi fermavo a dare indicazioni a chi vedevo dubbioso con una cartina in mano, insieme al grazie mi veniva detto: “si vede che non sei originariamente di New York!” 😕

Spessissimo invece sono testimone di genuina offerta di aiuto da parte di newyorkesi nei confronti di chiunque.

Nel progetto (di cui vi farò sapere tutto appena sarà pronto) di Marco ed Eleonora, tra le domande delle interviste c’era: “perché si dice che i newyorkesi sono rudi?“.

È stato divertente vedere chi, come me, rimaneva spiazzato di fronte a tale domanda dall’implicita affermazione.

È vero che a New York tutti corriamo, lavoriamo tantissimo e che certe volte perdiamo le staffe di fronte a situazioni che ci esplodono tra le mani; è una città frenetica che richiede tantissime energie. È vero anche che è impossibile non sentirsi benvenuti dalla gente. L’accoglienza è sempre calda e generosa.

Stamattina di nuovo, in uno scambio di tweet tra due amici italiani che vivono qui, si tornato fuori lo stesso tema quindi penso sia giunto il momento di sfatare questo falso mito!!!

Proprio ora sono scesa dall’autobus (M15) che mi porta al lavoro e ho visto una coppia alzarsi per far sedere una mamma coi due bimbi al seguito, offrendosi pure di tenerle il passeggino, e una signora lasciare il posto ad una donna più anziana.

Ho passato il breve tragitto conversando piacevolmente con una settantenne dal cappello viola con gli strass (comprato da Strawberry) e nel tempo di arrivare a destinazione l’intero autobus si era trasformato in un salotto festoso di amici, ihihihi!!!

Il mio pensiero conclusivo: se qualcuno vi racconta che i newyorkesi sono rudi probabilmente non è mai stato a New York 🙂

Articoli Correlati


Eleonora, Marco e VivereNewYork
Ho conosciuto Eleonora e Marco l'altro ieri mattina quando, dopo varie email, ci siamo finalmente dati...

I cent’anni della NY Public Library
Era il 23 maggio 1911 quando, dopo 12 anni di lavoro, veniva finalmente inaugurata la Biblioteca Pubblica...

VIvereNewYork: l’eBook di Marco Cucchi
Ho conosciuto Marco ed Eleonora proprio in occasione del progetto fotografico che ha poi dato frutto...