Il 311 è il numero telefonico a disposizione dei cittadini, al quale si può denunciare qualsiasi tipo di “ingiustizia” pubblica subita. Analizzando il numero di noise complaint (reclami per l’eccessivo rumore) per musica alta, chiacchiericcio, televisione, rapporti sessuali rumorosi ecc. è facile fare delle stime.

Nel 2009, sono state 6.439 le proteste a Washington Heights/Inwood. Questo quartiere è abitato prevalentemente da portoricani, cubani e domenicani, e pare che il loro amore per la musica alta sia una questione culturale. Tra le persone che hanno telefonato al 311, alcuni residenti hanno dichiarato di non poter dormire a causa della musica talmente alta da sembrare di essere ad un concerto di Bachata… 😀

Al secondo posto, per il troppo rumore, “si è classificato” Harlem, e si contendono il terzo posto East Village, Lower East Side e Chinatown. In molti ritengono che la causa sia la presenza di bar o locali notturni, e che “l’inquinamento acustico” sia dato dalla gente ubriaca che si ritrova ad urlare nelle strade; questo non sembra succedere a Midtown. L’unico quartiere in cui sembra essere possibile dormire come bambini senza essere disturbati per fino al mattino (ma quanta gente davvero vive a Midtown???).

Fra i quartieri meno rumorosi, oltre a Midtown apppunto, con solo 403 reclami, ci sono TriBeca, Financial District, Battery Park e Seaport.

Secondo voi qual è il punto di questa ricerca? I ricchi fanno meno casino, le case residenziali hanno i muri più spessi oppure chi se lo può permettere vive in una zona tranquilla e va a fare le ore piccole da un’altra parte???

–> ora sapete dove andare e dove NON andare se volete dormire sonni tranquilli o fare casino per tutta la notte 😉

Articoli Correlati


Brunch e Gospel
Molti amici sono passati da NY senza essere riusciti ad andare a vedere una messa gospel... dopo un'ora...

SoHo, NoHo e gli altri…
Come mi faceva giustamente notare Daniel l'altra sera, New York City sta "ribattezzando" a poco a poco...

Scoprite New York in bicicletta
Cosa ne dite di pedalare tra le diverse zone di Manhattan, attraversarne i ponti e scoprire i segreti...