Alessandro e Marta sono una bellissima coppia che avevo conosciuto a New York e che ho rivisto con piacere domenica scorsa al mare.

–> cliccate qui se anche voi voleste scrivere un post per VivereNewYork.

Una delle cose che ricordano con più piacere della loro vacanza è la caccia al tesoro a cui avevano partecipato, così Alessandro si è reso disponibile a raccontare della loro esperienza a chiunque voglia scoprire la Grande Mela in un modo divertente e alternativo.

Ecco la sua email (grazie Alessandro da parte mia e da parte di tutti i lettori!!!):

Caccia al Tesoro di Stray Boots: Solve fun clues, discover cool spots, learn a thing or two! (risolvere indizi divertenti, scoprire posti affascinanti, imaparare una cosa o due!

“New York: the Game” è stata una gran bella sorpresa.

Viene presentata come “caccia al tesoro” ma non è faticosa o ostica come il termine potrebbe far pensare: altro non è che una divertente e tranquillissima visita guidata della città da svolgere seguendo le indicazioni sul proprio cellulare.

Dopo aver scelto il quartiere da esplorare (sono 13 i tour tra cui scegliere), si riceve via sms una ventina di domande: solo recandosi al luogo richiesto, osservando attentamente scorcio/strada/casa/monumento/chiesa/angolo/veduta indicato, si è in grado di rispondere alla domanda.

L’aspetto divertente sta anche nell’interattività: a volte tra le richieste c’è quella di scattarsi una fotografia col cellulare in determinate posizioni o inquadrature, oppure di fare a un passante newyorkese una certa domanda che consenta di risolvere il quesito… va da sé che partecipare con un gruppo di amici può produrre risultati esilaranti!

Si può scegliere di giocare da soli o coinvolgere altri amici nella “caccia al tesoro”, in ogni caso è necessario un solo cellulare. L’obiettivo è quello di totalizzare il maggior punteggio rispondendo a tutte le domande nel minor tempo possibile come squadra, così da poter poi confrontare il risultato con quelli dei team precedenti.

Se non siete competitivi, sappiate che non esistono limiti di tempo per rispondere: è possibile prendersela comoda e sostare o pranzare a un certo punto, e riprendere il gioco più tardi.

Non si ottengono premi materiali, ma la “ricompensa” è una visita alternativa e originale di un intero quartiere, prestando attenzione a dettagli, cose e luoghi che altrimenti non si noterebbero e divertendosi grazie all’interattività e all‘inevitabile imprevedibilità.

Sono tantissimi gli aneddoti, le chicche di storia e le informazioni sui luoghi di cui ci si arricchisce… i newyorkesi stessi spesso non li conoscono (lo abbiamo testato personalmente! 😉 )

Lo staff è incredibilmente gentile, onesto e disponibile (tutte le comunicazioni per l’acquisto e le successive istruzioni avvengono tramite email).

Non avendo un cellulare statunitense ne abbiamo noleggiato uno, messo a disposizione dallo staff, che ci è stato spedito in hotel al momento del nostro arrivo. Il costo, che include sms e mms illimitati, è di $10 per il primo giorno e di $5 dal secondo in poi (in ogni caso è sufficiente tenerlo un giorno per concludere il gioco).

Di fatto, l’oggetto dell’acquisto è un codice che si riceve tramite email; da attivare poi sui cellulare seguendo le istruzioni.

Il prezzo (in media $15) è davvero basso considerato il lavoro di preparazione dell’itinerario che c’è dietro e considerata la disponibilità dello
staff a seguire i movimenti dei partecipanti rispondendo con “correct” di volta in volta.

Sul sito vengono descritti i “contenuti” di ogni quartiere, quali sono le sue principali attrazioni e per quale tipo di pubblico è più indicato. Scegliete quello che vi ispira maggiormente e divertitevi (a mio avviso sono tutti validi).

Vi consiglio di parteciparvi di giorno e in una bella giornata di sole; dovrete dedicare al gioco un’intera mattinata o tutto un pomeriggio.

Per l’abbigliamento e le scarpe: non pensate di dovervi preparare a chissà cosa, si tratta di camminate che fareste anche per conto vostro 😉

Buon divertimento!!!
Alessandro

Articoli Correlati


Caccia al tesoro “Olimpica” a metà prezzo!!!
Da assidua lettrice e abbonata di Time Out, sono contenta di potervi girare questa offerta che mi è...

Caccia al tesoro delle uova di Faberge’
Alle 7am del 1 Aprile è iniziata la caccia al tesoro alle più di 260 uova di Fabergè create da artisti...

Caccia alle uova
Stamattina ho chiaccherato un pochino con Chris a proposito delle usanze italiane e americane per Pasqua,...