Prima di uscire di casa per andare a godere di Jazz&Colors a Central Park vi ho scritto se qualcuno sarebbe voluto venire con me… Ad accompagnarmi in questa esperienza sono stati Chiara (Il Pranzo di Babette) e suo marito Leo, come sempre piacevolissima compagnia. Queste foto e mini video hanno lo scopo di portare con noi anche tutti quelli che non sono riusciti a raggiungerci.

So che i video di vine ed instagram (6 o 12 secondi) sono un po’ brevi, ma è un’ottima soluzione per potervi rendere partecipi in diretta di quel che sta succedendo.

Ho anche fatto video più lunghi che spero di poter prima o poi caricare su youtube… ne ho tantissimi ancora da editare e da postarvi. Ecco perché questi “live” mi sembrano una buona alternativa.

I caldi colori delle foglie in queste ultime due settimane stanno dando il meglio di sé. Anche solo entrando da 96th Street e Central Park West siamo rimasti SENZA PAROLE di fronte a tale bellezza.

Io attraverso il parco TUTTI I GIORNI e nonostante questo sembra emozionarmi sempre di più…!

L’aggiunta della musica ha reso persino ancor più MAGICA la nostra passeggiata.

–> Per ascoltare la musica, ricordatevi di cliccare sul tasto in alto a sinistra dei video di Vine 😉

È il secondo anno che Jazz&Colors prende vita: un giorno soltanto, da mezzogiorno alle 16, trenta gruppi jazz suonano in contemporanea nei posti più iconici del parco.

Alle 14, mentre i musicisti facevano la loro pausa pranzo, ne abbiamo approfittato anche noi per mangiare un bagel col cream cheese e un chocolate chip cookie al Café Amrita, al 301W di 110th Street ad Harlem (molto accogliente ed informale, ve lo consiglio nel caso vi trovaste in zona).

Carichi di energie abbiamo ripreso il nostro percorso in senso orario del parco, nella speranza di poter ascoltare più band possibili.

Di fronte a questo meraviglioso albero quattro ragazzi mi hanno chiesto se potevo scattar loro una foto e dopo sole poche parole abbiamo scoperto che Verdenia (l’unica italiana del gruppetto) è una lettrice di Vivere New York!!!

È stato un inaspettato e piacevole incontro, è sempre una gioia quando ho modo di incontrare chi fa parte di questo “viaggio giornaliero” insieme a me!

Non siamo riusciti nell’intento di ascoltare tutti i musicisti… a dire il vero ne abbiamo visti solo la metà, assaporandone ogni attimo.

Arrivati al Reservoior ci siamo trovati di fronte ad un altro “tripudio dei sensi”:

Ho chiesto a Leo di accompagnare il video qui sotto con un brano che avesse sul suo cellulare: Exultate Jubilate non poteva che essere più appropriata… e novembre è pure il mese di Mozart!!!

Abbiamo continuato a camminare per i sentieri “nascosti” del parco in cui amo “perdermi”, fino a ritrovarci davanti alla “solita vista”: stupenda!

Prima di uscire dal parco non potevamo ignorare la bellezza di questi colori… il foliage mi mette sempre davanti alla straordinaria potenza della vita.

Articoli Correlati


Jazz&Colors: autunno in musica a Central Park
Già da soli i colori del foliage di Central Park riempiono il cuore di gioia... Se poi a...

I meravigliosi colori del foliage di Central Park
Il vantaggio principale per me nel non lavorare in un ufficio è quello di essere libera di esplorare...

Studio Aperto e l’uso IMPROPRIO delle immagini di Vivere New York
Il 10 febbraio 2010 , Luca ed io andavamo in giro per la città coperta di neve e giravamo il video qui...