Per fare qualcosa di diverso insieme ai miei genitori, Luca ha proposto di fare una veloce gita a Montreal in treno, a bordo della carrozza panoramica da cui godere del foliage… non tutto è andato come pensavamo eppure ci siamo divertiti tantissimo.

Eccovi qui la nostra avventura così che, nel caso vogliate fare la stessa esperienza, ponderiate bene tutti i pro e contro 😉

  • Il treno

La Great Dome Car è in funzione solo dal 28 settembre al 29 ottobre 2017.
Da NYC a Montreal il treno (69) con la carrozza panoramica c’è solo di giovedì, sabato e domenica, mentre da Montreal a NYC il treno (68) c’è di martedì, venerdì e domenica.

È importantissimo che vi segnate bene tutti i dettagli prima che finiate su un treno normalissimo come abbiamo fatto noi…! Il tragitto dura 2 ore e mezzo da Penn Station ad Albany – capitale di NY – e altre 8 ORE per arrivare a destinazione. In macchina da Albany a Montreal ci vogliono circa 3 ore e mezza…! Quando fa caldo (c’erano circa 25 gradi), il treno deve adeguarsi al limite di velocità di 15 miglia all’ora (24km/h).

Non avevamo la visione panoramica che ci aspettavamo, eppure dai finestrini abbiamo comunque goduto di uno splendido paesaggio.

IMG_1016

Altra cosa da considerare: arrivati alla dogana, il treno si ferma per permettere il controllo dei passaporti. Uno dei controllori a quel punto ci ha comunicato: “Si sa sempre quando si parte e non si può mai indovinare quando si arriva…”.

IMG_1001

Dopotutto il viaggio non è andato così male. Abbiamo trovato il vagone ristorante, dove mio babbo si è comprato un hotdog preconfezionato per la “modica cifra” di $8 (!!!) – lui sostiene fosse stato buonissimo – e abbiamo giocato a carte, con vista, quasi tutto il tempo.

IMG_1003

  • L’albergo

Noi abbiamo scelto di soggiornare a Le Centre Sheraton approfittando dei punti SPG accumulati con la carta di credito e siamo stati benissimo. La vista dall’hotel era eccezionale e la posizione era perfetta: a due passi dalla stazione ferroviaria ed in pieno centro della vecchia Montreal.

IMG_1165

  • Montreal in un giorno

Avendo il tempo contato, oltre alle raccomandazioni degli amici, ho cercato online qualche blog locale – la versione canadese di VivereNewYork – e una volta scoperto toeuropeandbeyond.com/an-itinerary-through-old-montreal/ abbiamo praticamente seguito il suo itinerario per visitare Old Montreal a piedi 😉

Partiti dal Centro Congressi, siamo arrivati a Place D’Armes  dove abbiamo visitato la Basilica di Notre-Dame.

IMG_1057

FullSizeRender

IMG_1066

IMG_1070

Dentro la Basilica ci siamo seduti accanto ad un gruppo organizzato così abbiamo goduto anche della dettagliata spiegazione della loro guida, Martin. Visto che era bravissimo gli ho chiesto l’email: matrob@videotron.ca – parla inglese, francese e spagnolo e potete scrivergli direttamente nel caso foste interessati ad un tour privato 😉

Su Saint-Paul Street ho voluto fare una sosta da Le Petit Dep, come suggerito da Marie-Eve.

IMG_2406IMG_1092

PLACE JACQUES CARTIER

Place Jacques Cartier

MONTRÉAL TOWN HALL

Montréal Town Hall, che festeggia 350 anni di indipendenza

Bonsecours Market

Bonsecours Market

IMG_1123

Abbiamo seguito tutto il percorso della mappa e abbiamo poi preso le biciclette pubbliche ($5 il costo giornaliero, se si parcheggiano ogni mezz’ora) e così ci siamo goduti anche un po’ di foliage.

IMG_1135

In bici abbiamo fatto un giro a Plateu Mont-Royal e a Mile End, fino ad arrivare da Fairmunt Bagel, il primo negozio di Bagels di Montreal…

IMG_1162

IMG_1148

IMG_1160

IMG_1154

Montreal Bagel

ed io che pensavo che solo NYC fosse famosa per i suoi Bagel!

 

Secondo il mio gusto questi bagels sono un po’ insipidi; resto fedele a quelli di NY… mi raccomando, non ditelo ai canadesi 😉

Verso sera, dopo esser ripassati dall’albergo per una veloce doccia, abbiamo preso la metropolitana – silenziosa come quella parigina (anche questa con le ruote di gomma)!!! – per arrivare al giardino botanico, di fronte allo stadio olimpico.

IMG_1175

IMG_1176

La mia amica Belinda ci aveva suggerito assolutamente di non perdere lo spettacolo delle luci che ci sarà fino al 31 ottobre 2017 e in effetti valeva veramente la pena vederlo!!!

IMG_1349

IMG_1194

Per fortuna è rimasta a bocca aperta anche la mia mamma, che era un po’ delusa pensando di poter vedere delle gigantesche sculture botaniche (lo aveva letto su qualche rivista italiana non troppo aggiornata)… quando abbiamo chiesto in biglietteria i biglietti per le sculture dovevate vedere la faccia del bigliettaio nel dirci: “Siete arrivati un po’ in ritardo per quelle… c’erano 4 anni fa!” 😀

Dopo una cena a base di Poutine, siamo letteralmente crollati dal sonno (più o meno a mezzanotte).

Il giorno dopo, all’alba, Luca ed io abbiamo deciso di fare una corretta fino all’osservatorio Belvedere sul Mont-Royalper godere della città dall’alto.

IMG_1368

IMG_1369

IMG_1378

Si, faceva caldo. Luca ed io siamo sudati perché abbiamo comunque corso per circa mezz’ora in salita prima di scattare la foto e correre di nuovo in albergo 😉

IMG_1370

…ne valeva assolutamente la pena, nonostante la foschia!!!

Tornati in albergo per doccia e colazione eravamo così pronti al viaggio di ritorno: 8 ore di treno fino ad Albany ed altre 3 circa per arrivare fino a Brooklyn. Per fortuna giocare a carte con questa vista ha allietato il viaggio!

IMG_1430

Articoli Correlati


Da Newark a Manhattan
Qual è il miglior modo per raggiungere Manhattan dall'aeroporto di Newark? Ecco una lista delle varie...

Una giornata in mutande
Finalmente quest'anno sono riuscita anch'io a prendere parte all'ormai consueta No Pants Subway Ride,...

Vintage Train Day: una domenica Swing a bordo del Treno Nostalgia
Salire a bordo del Treno Nostalgia è già di per sé un'esperienza che toglie il fiato... se poi a bordo...