Parlandovi della fine di Five Pointz, ho fatto riferimento ai pezzi del muro di Berlino sparsi per NYC.

Simbolo insieme di oppressione e di libertà, una volta caduto nel 1989 alcune delle sue sezioni erano state messe all’asta e vendute a Monaco. È così che quattro frammenti sono arrivati a New York.

Il segmento più bello da vedere probabilmente è quello di Midtown.

Ad un isolato dal MoMa e destinazione “pausa pranzo” per tutti i lavoratori della zona, si trova al Paley Park, su 53rd Street tra Fifth e Madison Avenue.

Insieme ad altri artisti, nei prini anni Ottanta il pittore Thierry Noir iniziò a ricoprire il muro di graffiti e disegni per esprimere il suo desiderio di ribellione.

Un altro frammento si trova a Battery Park nella piazza oggi chiamata Kowsky Plaza ma ancora conosciuta come Pumphouse Plaza.

Il terzo pezzo si può vedere sul tetto della portaerei dell’Intrepid Sea Air Space Museum, al Pier 86 di 46th Street, all’incrocio con 12th Avenue.

Un quarto pezzo del muro è situato all’interno dell’United Nations Sculpture Garden, tra 42nd Street e 1st Avenue. Ad oggi non sono ancora riuscita ad entrarvi causa lavori… nel caso ci riusciate voi per favore tenetemi aggiornata 😉

Articoli Correlati


RIP, Five Pointz: l’altra faccia del vandalismo
Vi avevo scritto della sorte incerta che avrebbe avuto uno dei luoghi newyorkesi più sacri agli artisti...

Sculture di ghiaccio al World Financial Center
Un mese scorso esatto, andavo a Central Park coi miei genitori per vedere due artisti dello studio Okamoto...

Celebrate Brooklyn! e gli eventi da non perdere
Celebrate Brooklyn! è uno dei festival più interessanti di NYC. Lanciato per la prima volta nel...