In questo momento fuori ci sono MENO 3 gradi, è una bellissima giornata nonostante il vento inizi ad essere “leggermente” tagliente… Sono più preoccupata per la serata, quando toccheremo i meno 10. Pian pianino l’inverno sta arrivando davvero; oggi jeans invece delle solite gonne senza calze, ehehehe!

Pare che domenica prossima ci saranno di nuovo 8 gradi ad “accarezzare le chiappe chiare” di coloro che parteciperanno al consueto No Pants Day!!!

Sofia è qui da 7 anni e l’altro ieri, di fronte al mio video di Coney Island, ha giustamente commentato:”per gli americani sembra che ogni scusa sia quella buona per rimanere in mutande!”. Ahahahaha, è verissimo.

Nato a New York nel gennaio del 2002 con la partecipazione di sole 7 persone (tutti uomini), il No Pants Day sta a poco a poco diventando un evento internazionale –> controllate sul sito, potreste parteciparvi anche nella vostra città.

I passeggeri salgono a bordo delle diverse metro e ad un certo punto si spogliano rimanendo in mutande come se nulla fosse. Si comportano come se fosse la cosa più normale del mondo (continuando ad indossare giaccone, cappello, sciarpa e guanti, ovvio) e nel caso qualcuno domandi loro il perché di tale “abbigliamento”, regola è rispondere come se si trattasse di una “innocente dimenticanza”. 8)

Negli anni è diventato “virale”, nel senso che sempre più persone ne parlano e vi prendono parte.

L’anno scorso avevo stilato una lista di cose “da sapere”, per lo più valida anche per quest’anno. Dateci una lettura per essere preparati su che cosa succederà qui a New York (e magari nella vostra città) il prossimo 8 gennaio.

Non preoccuparvi vi darò maggiori info appena saranno rilasciate!

Articoli Correlati


No Pants Day… sui Kangoo!!!
Qualche giorno fa vi ho parlato dell'imminente "No Pants Day" (tutti in mutande in metropolitana), ma...

Di nuovo in mutande a gennaio…
Un paio d'anni fa, per la prima volta avevo deciso di prendere parte al No Pants Subway Ride che ogni...

Men In Black 3
Parlandovi di Coney Island, e avendola suggerita anche ai nostri amici con cui abbiamo fatto brunch l'altro...