Sono passati cinque anni da quando ci siamo trasferiti a new York, e ricordo ancora l’imbarazzo quando, la prima volta, a fine pasto un amico si era alzato in piedi e aveva condiviso con noi il suo motivo per cui “essere riconoscente”.

Lo avevo visto fare in tanti film prima, ma mai mi sarei aspettata in futuro che avrei preso parte alla tavolata e avrei assistito in prima persona a tale evento… per qualche motivo, ero convinta si trattasse di una finzione cinematografica, invece no 😉

Vedere a poco a poco tutti gli invitati alzarsi in piedi e aprire il proprio cuore ai presenti esprimendo la propria gratitudine, aveva trasformato l’iniziale disagio in un momento di profonda commozione.

Why I’m Thankful, perché io sono riconoscente:

1) per ogni singolo momento della mia vita, costantemente riempito di amore, rispetto e senso di gratitudine (insegnamento che per primo arriva dai miei genitori, qui nella foto)

2) per il forte senso di appartenenza, accoglienza e sincerità che mi lega alla mia famiglia e agli amici più cari

3) per la solidarietà che esiste tutti i giorni e che diventa ancora più forte nella difficoltà

4) per la straordinaria bellezza tutto intorno

5) per la gioia di un sorriso, una lacrima, una chiacchierata, un silenzio, un abbraccio… GRAZIE!!!

Articoli Correlati


Gratitudine
Per Thanksgiving è davvero tradizione e non pura fantasia cinematografica il ritrovarsi a tavola ad...

Do you speak English?
Tantissimi di voi continuano a chiedermi quanto mi ci è voluto per ambientarmi e come ho fatto ad imparare...

Boston
Mi sono svegliata al rumore degli elicotteri sopra Downtown ed ora sto andando nell'Upper West Side. In...