Lo scorso venerdì 24 giugno come tutti ben sapete la legge sulla legalizzazione dei matrimoni tra coppie dello stesso sesso, proposta dal Governatore Cuomo, è stata finalmente approvata, e diventerà effettiva il prossimo 24 luglio.

So che esistono opinioni contrastanti su questo argomento, ma io personalmente sono stra felice e orgogliosa di vivere in una città (e Stato) che ha adottato questa posizione. Trovo che sia un progresso per l’umanità.

Ho visto la commozione negli occhi di una giornalista televisiva, mentre dichiarava di poter finalmente vedere riconosciuta la sua relazione (30 anni di convivenza) anche agli occhi della legge e di sentirsi per la prima volta tutelata. Le brillavano gli occhi dalla gioia e le sue lacrime sono scese anche sul mio viso…

Come lei, tantissime coppie omosessuali hanno deciso di scambiarsi l’anello di fidanzamento in questi giorni con l’intenzione di sposarsi il prima possibile 🙂

Per cogliere l’occasione “al volo”, sabato 30 luglio (il primo weekend dall’essere in vigore della legge), “Pop-Up Chapel” celebrerà gratuitamente matrimoni tra coppie dello stesso sesso presso una cappella che verrà installata apposta nella zona della fontana Bethesda o in qualsiasi altro spazio di adeguate dimensioni a Central Park.

Il gruppo provvederà a fiori, cupcakes, fotografo, “ministro” e persino testimoni (se necessario)!!!

Per approfittarne, è necessario richiedere al comune i documenti necessari a partire dal 5 di luglio, specificando di volersi sposare il 30. Una volta ottenuto il permesso, bisogna solo decidere la location e mettersi d’accordo con “Pop-Up Chapel”, che si occuperà di tutte le successive pratiche legali.

La proposta è aperta anche alle coppie eterosessuali, soprattutto a quelli che proclamavano di non volersi sposare finché non sarebbe stato possibile per tutti.

Il permesso di sposarsi a Central Park ha un costo di $400, ma “Pop-Up Chapel” spera di poter raggiungere un accordo con la città per la celebrazione di più coppie durante lo stesso evento. Ogni matrimonio avrà a disposizione 15-20 minuti perché possa essere vissuto in maniera unica.

Quindi: chi vuole dire sì a Central Park???

Articoli Correlati


Sposarsi a New York
Luca ed io ci eravamo sposati presso il comune di Macugnaga, sul Monte Rosa. Per noi era stata una cerimonia...

Bruno e Solomon: primo matrimonio gay a New York
Andrew Cuomo, governatore dello stato di New York, da sempre si è schierato a favore dei diritti delle...

Jovanotti a Central Park
Ieri, dopo un'ora e mezza spesa al telefono con British Air, Daniela è finalmente riuscita a spostare...