Vi ricordate Ghostbusters??? Sia il telefilm, che di conseguenza il film, sono ambientati a New York.

Protagonisti tre parapsicologi e il loro dottorato di ricerca sull’esistenza di fenomeni paranormali. Contattati dalla biblioteca pubblica della città (quella che si trova su 42nd street, a ridosso di Bryant Park, per essere precisi) affrontavano per la prima volta  un ectoplasma, e dopo esser stati cacciati dall’università (per mancanza di risultati), decidevano di iniziare una nuova attività facendo gli Acchiappafantasmi a pagamento.

La città era davvero INFESTATA, tant’è che dopo essere finiti in tv e sui principali quotidiani come USA Today e New York Times, hanno pure dovuto assumere un quarto membro alla squadra.

Avranno forse fatto bene il loro lavoro… ma da quando ormai non si sente più parlare di ghostbuster, i FANTASMI SON TORNATI 😛

Ecco alcuni dei posti preferiti di queste “presenze ectoplasmiche” in città:

– il Washington Square Park, scenario di diverse impiccagioni nel passato, si dice che sia tutt’oggi sede delle sue vittime.

– nel cimitero nel giardino della Cappella di San Paolo, sembra che vaghi il fantasma di George Frederick Cooke. Sepolto senza testa (in cambio di contanti aveva promesso di donarla alla scienza una volta morto), continua a lamentarsi per il cimitero nella speranza di poterla ritrovare.

Olive Thomas era una giovane ballerina di fila nello spettacolo “Ziegfeld Follies”. Al New Amsterdam Theater, potreste vederla fluttuare sul palcoscenico o tra i camerini tenendo il mano una bottiglia di vetro blu, la stessa in cui fu trovato il veleno che la uccise.

al Brittany Hotel (all’angolo tra East 10th e Broadway) si può ascoltare una musica supernaturale, vedere luci misteriose e sentire il passo di ombre nascoste…

Se siete incuriositi e volete saperne di più, potete comprare “Haunted New York: Ghosts And Strange Phenomena Of The Empire State”, scritto da Cheri Revai e Heather Adel Wiggins.

Altrimenti (se preferite che vi guidi qualcuno di davvero esperto), potete approfittare dei tour organizzati 😉

Sempre più vicini ad Halloween, mi sembra il momento migliore per esplorare New York in un modo “parallelo”.

Ghost of New York, propone itinerari differenti, a seconda dei vostri interessi:

  1. Peter Stuyvesant e i suoi amici fantasmi dell’East Village
    L’appuntamento è davanti alla statua del leone di fronte alla Church in-the-Bowery di St. Mark (chiesa tra 2nd avenue e 10th street). In un’ora e mezza si andrà alla ricerca di eminenti ectoplasmi, come Peter Stuyvesant, Edgar Allan Poe, August Belmont, Joe Papp, Washington Irving, Theodore Roosevelt, Harry Houdini e altri.
  2. Edgar Allan Poe e suoi vicini (fantasmi) del Greenwich Village
    L’itinerario si svolge intorno ai luoghi cari ad Edgar Allan Poe; intorno a Washington Sqyare Park (area più famosa di tutta America per la caccia ai fantasmi), si potranno incontrare: lo spirito di Eleanor Roosevelt e della sua cagnolina Fala, quello di Aaron Burr, senza contare quelli della biblioteca dell’Università NYU e quelli che si nascondono sotto il Washington Square Arch, and, of course, several Edgar Allan Poe sites. We will visit ghost central, the most haunted area in America, Washington Square Park.
    “Gita” di un’ora e mezza, che ha per partenza il Fire Patrol Station No. 2 (caserma dei vigili del fuoco), all’84 di W 3rd street, tra Thompson e Sullivan.
  3. I fantasmi della città
    Gli indiani d’america Algonquin, gli schiavi di colore, i primi colonizzatori olandesi, Walt Whitman, P. T. Barnum, il capitano Kidd,gli spiriti della Trinity Churchyard; tutti saranno sotto i vostri occhi, nelle loro sembianze sctoplasmiche 😀
    E durante il tour potrete scoprire anche la vera storia tra Edgar Allan Poe e Marie Roget e assistere ad un esorcismo (!!) per liberare i sindaci della città dalla maledizione di non poter mai ambire a cariche politiche più alte di quelle comunali.
    Si parte dal ristorante Blimpie, al 38 di Park Row.
  4. I fantasmi di Times Square
    Ci si incontra alla statua di George M. Cohan (a sud di Duffy Square, tra Broadway e 46th street), per andare poi alla ricerca dei più importanti spiriti di Broadway: George M. Cohan (sì, lo stesso della statua 🙂 ), David Belasco, Florenz (ballerina del “Ziegfeld Follies”), Bob Fosse e altri.
  5. Storie di fantasmi per bambini di tutte le età
    un tour destinato ai piccoli. Storie di fantasmi e di caccia fantasmi, che si sono svolte nel tempo nella zona di Washington Square.

Il costo varia dai $20 ai $33 a seconda del tour 😉

Articoli Correlati


Square Dance: a Bryant Park si balla la musica country
Un paio di anni fa stavo passeggiando per Bryant Park quando mi sono ritrovata nel mezzo delle danze......

Ciack si gira: chi dove e quando con OLV
La prima cosa che succede, quando ci si trasferisce a New York, è quella di rivedere posti e assistere...

I cent’anni della NY Public Library
Era il 23 maggio 1911 quando, dopo 12 anni di lavoro, veniva finalmente inaugurata la Biblioteca Pubblica...