Amo le vetrine di Macy’s ma quest’anno quelle di Sacks Fifth Avenue sono straordinarie!!!

Per voi le foto, i video e la storia… perché la cosa più importante, sempre è non arrendersi mai e lottare per realizzare i propri sogni.

YETI STORY

In a cold Russian workshop, a long time ago, a furry team of workers were all making snow. One worker named Yeti made beautiful flakes. But his boss only cared for avoiding mistakes.

LA STORIA DELLO YETI

In un freddo laboratorio russo, tanto tempo fa, un team di lavoratori pelosi era incaricato di creare la neve. Uno di questi, chiamato Yeti, faceva stupendi fiocchi di neve, ma al suo capo interessava soltanto che non si facessero errori.

Mama said, “Yeti, you’re so very gifted, if they don’t like your art, it’d be best if you drifted.” So the Yeti set off and quietly vowed, “I’ll invend splendid flakes that will make you both proud.”

La mamma disse: “Yeti, sei dotato di grandissimo talento, se la tua arte non è aprezzata, sarebbe meglio che tu cercassi la tua strada altrove”. Così lo Yeti si mise in viaggio e fece una promessa a sé stesso: “Creerò splendidi fiocchi di neve che vi renderanno entrambi orgogliosi di me.”

His travels would take him all over the earth to learn about snow, from the Arctic to Perth. Then finally, New York! The most promised of lands! For a snowmaker artist with magical hands.

Il suo viaggiare lo avrebbe portato per tutta la terra al fine di imparare tutto sulla neve, dall’Artico a Perth. Infine: New York! Tra tutte, la terra promessa più ambita! Per un artista della neve dalle mani magiche.

He set up a lab for perfecting the snow with fridges and freezers set to 14 below but something was missing. The snowflakes weren’t right. They had to be bathed in the holiday light.

Aprì un laboratorio per perfezionare la neve con frigoriferi e freezer a temperature inferiori ai -10 gradi, ma mancava ancora qualcosa. I fiocchi di neve non andavano bene. Dovevano essere bagnati dalle luci delle feste.

Maybe Sacks was the answer! It’s brighter than heaven! Yeti raced down to catch a Manhattan-bound 7. He squeezed his way in during rush hours drama with thousands of people (one looked like his mama).

Forse Sacks sarebbe potuto essere la risposta! È più luminoso del paradiso! Lo Yeti corse a prendere la linea 7 della metro in direzione di Manhattan. Si infilò su di una carrozza insieme ad altre migliaia di persone (una assomigliava la sua mamma) nel “dramma” dell’orario di punta.

He climbed Sacks and made snow that was brilliantly pretty. And to this day, Yeti crafts flakes for the city. The moral? Don’t give up! Be artful! Be ready! And set your sights high – you just might see a Yeti!

Si arrampicò sul tetto di Sacks e produsse neve straordinariamente bella. Ancora oggi, è lo Yeti a creare i fiocchi di neve per la città. Il morale? Non arrendetevi mai! Siate creativi! Siate pronti! E alzate il vostro sguardo verso l’alto – al massimo potreste vedere uno Yeti!

Articoli Correlati


Urban Style: Sarah
Un'altra delle mie follie... 😀 Quante volte, per strada, vi è capitato di osservare qualcuno perché...

Art in Bloom: le vetrine di Macy’s in primavera sbocciano
Ogni anno Macy's per festeggiare l'arrivo della primavera si veste di fiori. Domenica 22 marzo sono...

Il natale nelle vetrine di Saks Fith Avenue
Queste sono solo le foto delle bellissime vetrine di Saks Fifth Avenue, presto vi caricherò anche il...