Sfatiamo immediatamente questo mito!!!!

È senz’altro vero che noi italiani in generale abbiamo le nostre credenze e siamo piuttosto superstiziosi (io mi fermo sempre quando un gatto nero attraversa la strada, non passo mai sotto una scala e mi tocco sempre il naso quando dico qualcosa con qualcun altro…), eppure la prossima volta che un americano mi farà notare con aria divertita il mio essere scaramantica saprò come rispondere 😉

L’altra sera mi si è aperto un mondo!

Eravamo a cena da Chiara e Tommaso quando Luca, non ricordo bene perché, se ne è uscito dicendo che, per superstizione, nei ristoranti non si può mai trovare un tavolo numerato col 13 – qui si crede che “porti sfortuna”. I numeri vanno dall’1 al 12 e poi proseguono dal 14.

Mi pareva già buffo e divertente così, eppure Tommaso ha aggiunto un’altra notizia che per me aveva dell’incredibile: «Anche nei grattacieli newyorkesi non esiste il tredicesimo piano. È come se avessero giocato a tetris e, grazie a varie combinazioni, l’intera linea del 13 fosse stata eliminata».

Mi sembrava impossibile che i grattacieli di Manhattan, famosi in tutto il mondo per la loro peculiare altezza, si fossero privati di tutto un piano per questa ragione, così prima di pubblicarne un articolo ho voluto testare con mano la veridicità della cosa ed ora posso confermarvela.

Manca il tredicesimo piano in ogni ufficio, palazzo e hotel di Manhattan in cui io sia stata!

Ebbene sì: nessun building in cui mi sia recata c’era la parvenza del piano 13!!!!!!!

In certi casi il tredicesimo piano viene nominato con una dicitura alternativa come 12A ad esempio, in modo tale da non falsare i tabulati metrici corrispondenti al piano del building.

Tra le varie teorie cospirative c’è anche chi crede che negli uffici governativi questo piano mancante – anche in questo caso non citato negli ascensori – esista di sicuro e contenga dipartimenti top-secret…!!!

Si tratta di Triskaidekaphobia (tris=3, kai=e, deka=10, phobia=paura): paura del 13.

Il primo mito legato a questa fobia sembra risalire al codice di Hamurabi. Stiamo parlando del 1780 A.C quindi, al tempo babilonese, quando all’interno dello stesso ordine legislativo il codice passava dalla legge n.12 alla legge n.14.

Anche secondo la tradizione cristiana il 13 non è proprio di buon auspicio, infatti 13 erano gli apostoli presenti all’Ultima Cena con Gesù, e sapete chi era il tredicesimo? …Indovinato: Giuda.

Se poi il 13 cade di venerdì allora la gente inizia a fare tutti gli scongiuri del caso.

Di venerdì 13 ottobre, nel 1303, Filippo IV di Francia diede l’ordine di arrestare i templari.

Poiché molti dei padri fondatori degli Stati Uniti d’America discendevano dall’ordine massonico dato vita dai templari, questo giorno rimase impresso nella memoria come momento di terrore (questa teoria è sviluppata bene nel libro Born in Blood: The Lost Secrets of Freemasonry di Jhon J. Robinson).

Nel 1881, un gruppo di 13 newyorkesi capitanati da William Fowle, decise di porre fine a questa superstizione dando vita ad un dinner cabaret club (chiamato Thirteen Club). Per la prima volta si trovarono venerdì 13 gennaio 1881 alle 20.13, per cenare nella stanza n.13 del locale.

I 13 passarono sotto una scala per entrare nella sala e si sedettero accanto a del sale fatto cadere da una saliera. Nessuno di loro morì, anzi, questo tipo di Club si diffuse in tutta America nei successivi 40 anni e le loro “imprese” venivano continuamente pubblicate sui quotidiani.

Tra i vari membri, addirittura 5 diventarono Presidente degli Stati Uniti, da Chester A. Arthur a Theodore Roosvelt!

In pochi hanno comunque deciso di ribellarsi a queste tradizioni popolari: nel pensare comune la superstizione è ancora largamente sentita.

Apparently no one wants to get married on Friday the 13th – so that’s cheaper.

Anche voi siete superstiziosi?

Articoli Correlati


Little Italy e i ristoranti italiani
Troppo spesso ho incontrato in giro per la città italiani “delusi” dopo aver mangiato in qualche...

Avventura Las Vegas- Los Angeles…
Las Vegas - Los Angeles: MAI PIÙ IN AUTO!!! L'idea era quella di fermarci a metà strada circa, all'outlet...

Online Dating e… Yoga
Parlando di dating, mi rendo conto che questo soggetto meriterebbe ben più di un articoletto... The...